Quanto Guadagna un Archeologo| Chi è | Cosa fa

In qualità di archeologo, registrerai, interpreterai e preserverai i resti archeologici per le generazioni future

Potresti essere coinvolto direttamente nell’esecuzione di scavi, comunemente chiamati scavi, o lavorare in contesti correlati, come:

  • Autorità locali, fornendo consulenza sulle implicazioni archeologiche delle applicazioni di pianificazione
  • Musei o centri del patrimonio, assistendo con la conservazione, la conservazione, l’esposizione e l’interpretazione dei manufatti
  • Università e enti di ricerca, che svolgono attività di ricerca e formazione.

Tipi di archeologia

Ci sono quattro aree principali:

  • Archeologia commerciale o contrattuale: lavorare per uno sviluppatore responsabile dei costi e dei tempi coinvolti in un progetto
  • Ricerca o archeologia accademica: lavoro su siti o progetti di indagine per diversi mesi o anni, soggetto a finanziamento
  • Archeologia pubblica o di comunità – lavoro svolto da organizzazioni professionali ma con il coinvolgimento del pubblico
  • Archeologia specialistica – specializzata in particolari aree geografiche, periodi storici o tipi di oggetti, come ceramiche, monete o ossa.

Responsabilità

Ci sono oltre 80 titoli di lavoro in archeologia e il lavoro non riguarda necessariamente lo scavo e l’esecuzione di scavi. Le responsabilità variano a seconda della tua area di competenza.

In qualità di archeologo potresti dover:

  • Identificare e rilevare i siti utilizzando una varietà di metodi, tra cui marcia sul campo, indagini geofisiche, fotografia aerea e tecnologia LiDAR (rilevamento della luce e distanza)
  • Lavorare su scavi o scavi sul campo, di solito come parte di una squadra, utilizzando una gamma di attrezzature di scavo
  • Project gestire uno scavo, compresa la gestione di squadre di scavatori
  • Registrare i siti utilizzando disegni, note dettagliate e fotografie
  • Analizzare i risultati raggruppandoli, identificandoli e classificandoli
  • Utilizzare applicazioni informatiche, come la progettazione assistita da computer (CAD) e sistemi di informazione geografica (GIS), per registrare e interpretare reperti, siti e paesaggi
  • Utilizzare i computer per produrre simulazioni dell’aspetto che avrebbe avuto un edificio, un sito o un manufatto
  • Pulire e conservare i reperti
  • Condurre test di laboratorio, come la datazione al radiocarbonio, e la ricerca e la valutazione a tavolino dei siti
  • Verificare le domande di pianificazione e identificare ogni possibile impatto archeologico
  • Fornire consulenza sulla conservazione o la registrazione dei resti archeologici
  • Garantire la protezione e la conservazione di edifici, monumenti e siti importanti
  • Produrre e pubblicare rapporti di scavi e siti
  • Generare materiale pubblicitario e pubblicare articoli su ricerche, interpretazioni di siti o scavi
  • Tenere conferenze e presentazioni educative
  • Assistere nella cura e nella visualizzazione dei manufatti.

Stipendio

Il Chartered Institute for Archaeologists (CIfA) fornisce indicazioni sui dati salariali per gli archeologi nelle varie fasi della loro carriera:

  • Gli stipendi iniziali possono variare da €19.853 a €20.926 e non dovrebbero scendere al di sotto di €19.200.
  • Con l’esperienza e una maggiore responsabilità, puoi aspettarti uno stipendio da €29.123 a €31.561 (ma non inferiore a €22.400).
  • A livello senior, il tuo stipendio può variare da €36.552 a €40.276 (minimo €28.850). Gli stipendi in alcuni ruoli possono essere superiori a questo importo.

Gli stipendi variano a seconda della posizione, del settore e delle dimensioni del tuo datore di lavoro. CIfA fornisce anche un pacchetto raccomandato di diritti al lavoro, che contiene indicazioni sull’orario di lavoro, le ferie e i diritti alla pensione.

Dati sul reddito da CIfA. Le cifre sono intese solo come guida.

Ore lavorative

Lavorerai in media 37,5 ore a settimana, dal lunedì al venerdì. Potrebbe essere necessario lavorare nei fine settimana e la sera se il lasso di tempo di uno scavo è stretto.

Il lavoro part-time può essere possibile in alcune organizzazioni.

Cosa aspettarsi

  • Esistono posti di lavoro in tutto il Italia in una varietà di contesti, inclusi laboratori, musei e uffici, e presso scavi o ispezioni in loco, che possono essere condotti con qualsiasi condizione atmosferica.
  • I contratti temporanei sono comuni. Per i professionisti esperti esistono opportunità di lavoro autonomo e consulenza specialistica.
  • Man mano che la tua carriera avanza, è più probabile che tu lavori all’interno piuttosto che sul posto.
  • Se lavori sugli scavi, avrai bisogno di un livello ragionevole di forma fisica poiché il lavoro di scavo può essere fisicamente impegnativo. Dovrai anche indossare indumenti protettivi.
  • Potrebbero esserci opportunità di lavoro o di viaggio all’estero per professionisti esperti o senior coinvolti in progetti speciali.
Più popolare:  Quanto Guadagna un Clinical Research Associate | Chi è | Cosa fa

Titoli di studio

Avrai bisogno di una laurea in archeologia o di una materia correlata come l’archeologia forense o la scienza archeologica. Altre materie utili includono storia antica, antropologia, conservazione o gestione del patrimonio per lavorare come archeologo.

L’archeologia è un argomento ampio che si collega a molti altri, come la geografia, la storia e le scienze sociali, e ci sono alcune specializzazioni in cui una laurea in scienze come biologia, botanica, medicina, geologia o scienze ambientali può essere più appropriata di una qualifica puramente archeologica. Possono essere utili anche qualifiche in informatica, CAD e GIS.

Tuttavia, se non hai una laurea e lavori in un ruolo archeologico retribuito o volontario, puoi prendere un Archaeological Practice.

Sono disponibili anche una serie di apprendistati sul patrimonio a diversi livelli. Questi includono l’apprendistato di Tecnico archeologico di livello 4 e l’apprendistato di laurea specialistica in archeologia di livello 7. Per ulteriori informazioni, vedere Historic England.

Molti archeologi hanno anche una qualifica post-laurea. Sono disponibili una varietà di corsi che vanno dall’archeologia pubblica agli studi sui manufatti. Ulteriori studi possono essere particolarmente utili per aree specialistiche come l’analisi delle ossa umane o animali o se si desidera intraprendere una carriera accademica.

Cerca corsi post-laurea in archeologia.

Competenze

Avrai bisogno di:

  • Abilità pratiche in settori quali rilevamento, scavo, lavorazione di reperti e disegno
  • Destrezza nell’uso di strumenti e strumenti legati all’archeologia
  • Ottime capacità di scrittura, comunicazione e presentazione
  • Abilità interpersonali per parlare con persone diverse, inclusi clienti, sviluppatori e pubblico in generale
  • Gestione dei dati e competenze IT
  • Capacità di ricerca per utilizzare documenti storici
  • Un approccio metodico, ben organizzato e tuttavia flessibile per lavorare con la capacità di reagire e adattarsi a situazioni inaspettate
  • La capacità di lavorare in modo indipendente e anche come parte di una squadra, in particolare durante il lavoro sul campo
  • La capacità di guidare e motivare una squadra
  • Una mente analitica e indagatrice, con eccellenti capacità di problem solving
  • Automotivazione e concentrazione
  • Capacità di organizzazione e gestione del progetto
  • Capacità di negoziazione
  • Pazienza, dedizione e attenzione ai dettagli
  • La motivazione per stare al passo con gli sviluppi archeologici e tecnologici
  • Una comprensione della salute e della sicurezza in loco.

Avrai anche bisogno di una patente di guida per viaggiare da e verso siti e uffici.

Esperienza lavorativa

La concorrenza per i posti di lavoro è forte. L’esperienza pratica, al di là del lavoro sul campo obbligatorio in una laurea in archeologia, mostrerà il tuo impegno e interesse. È particolarmente utile avere esperienza di lavoro sul campo su diversi siti che include esperienza nella gestione e identificazione di reperti e lavoro con tecnologie come GIS, apparecchiature di rilevamento e fotografia.

Puoi acquisire esperienza pratica attraverso scuole sul campo e scavi di formazione. Informazioni sul lavoro sul campo in corso sono disponibili sul sito web del Council for British Archaeology (CBA) e sulla loro pubblicazione bimestrale, British Archaeology.

Il volontariato è un buon modo per acquisire esperienza e la maggior parte dei volontari inizia come scavatori, che devono essere entusiasti e flessibili. Le opportunità di volontariato sono disponibili tramite la CBA tramite i loro gruppi locali.

Il CIfA dispone di un elenco ricercabile di organizzazioni registrate che intraprendono lavori finanziati con fondi commerciali in settori quali consulenza, istruzione e divulgazione, lavoro sul campo e lavoro sul campo e amministrazione. Usa questo elenco per scoprire i dettagli di contatto delle aziende a cui potresti rivolgerti per un’esperienza lavorativa.

Più popolare:  Quanto Guadagna un Ricercatore sociale| Chi è | Cosa fa

L’appartenenza degli studenti al CIfA può anche aiutarti a sviluppare contatti con archeologi professionisti.

Datori di lavoro

Gli archeologi sono impiegati da una serie di organizzazioni. Molti dei lavori nell’archeologia pratica sono svolti da unità o trust archeologici indipendenti sul campo. Questi sono di dimensioni variabili e possono essere collegati ad autorità locali, musei, università o essere organizzazioni commerciali indipendenti, trust o enti di beneficenza.

Altri datori di lavoro tipici includono:

  • Agenzie nazionali – come English Heritage, Historic England, Historic Environment Scotland, Cadw (il servizio per l’ambiente storico del governo gallese) e Historic Environment Division dell’Irlanda del Nord
  • Organizzazioni nazionali – come National Trust, National Trust for Scotland, Highways Agency, Environment Agency e National Parks UK
  • Autorità locali – gli archeologi sono spesso impiegati per fornire consigli sulla registrazione e la conservazione dei resti archeologici durante le richieste di autorizzazione edilizia. Alcuni consigli hanno anche le proprie unità sul campo
  • Musei – i ruoli possono includere l’identificazione, l’interpretazione e la cura dei manufatti, così come la ricerca
  • Istituti di insegnamento e di ricerca – incarichi di docenza, tecnico e ricerca presso università con corsi di archeologia
  • Società o organizzazioni archeologiche – come CBA, CIfA e Archeology Scotland
  • Società di servizi, tra cui la Victorian Society e The Georgian Group
  • Imprenditori edili storici specializzati e sviluppatori privati ​​- eseguono operazioni di archeologia di salvataggio prima dell’inizio dei lavori di costruzione.

Con l’esperienza ci sono anche opportunità di lavorare come consulente. I consulenti archeologici possono consigliare una serie di organizzazioni come autorità locali, sviluppatori, agenzie nazionali o settore privato.

Cerca offerte di lavoro presso:

  • British Archaeological Jobs and Resources (BAJR)
  • Chartered Institute for Archaeologists – Annunci online JIST
  • Institute of Historic Building Conservation (IHBC)
  • Lavori del governo locale
  • Università di Leicester – Ufficio lavori di studi museali

I posti vacanti sono anche pubblicizzati sui siti web delle agenzie nazionali, delle autorità locali e dei musei.

Sviluppo professionale

La formazione avviene sul posto di lavoro. È importante assumersi la responsabilità della propria formazione e sviluppo professionale continuo (CPD) e tenersi aggiornati con la ricerca e le scoperte scientifiche.

Il CIfA offre una varietà di corsi di formazione e workshop, oltre a opportunità di rete con altri archeologi professionisti. I corsi sono pubblicizzati anche sul sito web BAJR.

Puoi richiedere l’accreditamento professionale con CIfA a livello di Practitioner, Associate o Member a seconda della tua esperienza e del livello di responsabilità. Diventare accreditati professionalmente dimostra il tuo impegno per il tuo apprendimento e sviluppo, così come per gli standard e l’etica professionale. Tutti i membri accreditati devono completare e registrare almeno 50 ore di CPD ogni due anni. Ciò può includere la partecipazione a corsi di formazione, seminari e conferenze.

Se non hai già un diploma post-laurea, ci sono opportunità di studiare a livello di master o dottorato in aree come:

  • Bioarcheologia
  • Archeologia sul campo
  • Gestione del patrimonio
  • Archeologia del paesaggio.

Prospettive di carriera

Negli ultimi anni c’è stata una crescita dei posti di lavoro nell’archeologia commerciale e accademica, sebbene la concorrenza per i posti sia ancora feroce. Gli stipendi possono essere piuttosto bassi all’inizio e molti lavori sono contratti a tempo determinato. Anche a livelli più alti, i salari possono essere inferiori rispetto ad altri settori comparabili.

Tuttavia, l’archeologia è una professione popolare e il tuo percorso professionale varierà in base al tipo di settore in cui lavori e alla tua area di specializzazione. Un tipico percorso di carriera nel lavoro sul campo può comportare diversi anni come scavatore, seguiti da diversi anni come supervisore del sito e quindi passare a un ruolo di gestione del progetto o manageriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio